Heidegger. Il moderno pensiero della Distruzione - Recensione

cop_nuzzo_heidegger


"Heidegger. Il moderno pensiero della Distruzione"  di Vincenzo Nuzzo


Heidegger è oggi un filosofo glorificato quale pietra miliare dell’intero pensiero umano, per il fatto di aver ricostruito la “storia dell’essere” riportando così l’intero Occidente alle sue vere origini.

È stato così che colui che era stato esecrato come l’ideologo del nazismo, divenne poi il guru ed idolo del più oltranzista e disinibito pensiero accademico anti-religioso, ultra-progressista, iconoclastico, riduzionista ed immanentista. 

Da quel momento in poi l’heideggerismo ha invaso tutti i campi della cultura, giungendo perfino ad espugnare vasti settori della più ardita teologia, e fungendo quindi da vero nucleo di un Progressismo che intanto aveva assunto il definitivo volto di una travolgente Forza di Distruzione e Disintegrazione. 

Ciò è avvenuto a causa del progetto heideggeriano di mettere l’ente al posto dell’Essere, identificando poi quest’ultimo con il Nulla stesso. In lui viene dunque a compimento la lotta nietzschiana contro tutto ciò che prima era stato struttura 
metafisicamente fondata.


Nessun commento:

Posta un commento