Vignola, 14 dicembre 2015 - Santa Lucia la notte più lunga che ci sia....


Noi del Circolo vegetariano VV.TT.  abbiamo sempre  celebrato la Festa di Santa Lucia, all'interno delle ricorrenze solstiziali.

La manifestazione  di quest'anno si terrà a Vignola, il 14 dicembre, assieme al Gruppo Aria di Stelle, con canto di mantra e discorsi sul solstizio e sul Natale ed ovviamente su Santa Lucia.... 
 
Durante  il medioevo si riteneva che la notte di Santa Lucia fosse quella che precede il solstizio invernale, infatti c'è il detto "Santa Lucia la notte più lunga che ci sia..", ma la verità è che la notte più lunga viene una settimana dopo, il 21 dicembre, comunque la simbologia legata alla santa (che si dice fosse stata accecata dai suoi persecutori) è quella del ritorno verso la Luce, chiaramente una luce dell'Anima. 

Ed è comunque vero che questo è il momento in cui le notti sono più lunghe ed i giorni di breve durata, per questo si festeggiava il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, come auspicio per il ritorno della Luce, anche in senso spirituale. 

Tra l'altro in varie zone d'Italia la notte di Santa Lucia c'è ancora la tradizione di far trovare dolcetti e doni ai bambini vicino al camino di casa. Conosco bene questa usanza perché ho abitato per lungo tempo a Verona dove la Santa è venerata. 

In campagna si usava, prima del crepuscolo, avventurarsi nei boschi per raccogliere un po’ di arbusti secchi per il fuoco. In modo che di notte la santa potesse vederci bene nella scelta dei doni da lasciare ai bambini. 

Ovviamente non c'erano televisioni e simili marchingegni e tutto si svolgeva nel modo più naturale possibile. 

Approfitto di questa occasione per parlare della qualità del tempo presente secondo lo zodiaco cinese. 

In Cina questa è la stagione del Topo che trova riparo nelle viscere della Terra. Questa stagione è caratterizzata dal freddo, dall’oscurità e dalla notte… 

Soprattutto nei paesi nordici l’unico passatempo nel momento oscuro è pregare gli dei, bere idromele e far l’amore cosicché i bambini potranno nascere nel caldo Agosto e saranno inebriati dalla forza Leonina. 

Questo è perciò il periodo dell’accumulo, ed il Topo -si sa- è un grande accumulatore. 

E’ anche il momento di fare piani a lungo termine poiché solo con adeguati preparativi si potrà uscire dalla situazione contingente. Per queste ragioni anche noi compiremo una meditazione ed una riflessione preparatoria alla rinascita. 

Nel Libro dei Mutamenti (I Ching) l’esagramma preposto a questa stagione è Kun – La Terra, la quale è definita “devota” perché tutti sostiene indifferentemente. 

Le altre qualità morali degli elementi che dalla Terra sorgono sono: Metallo = Giustizia - Acqua = Saggezza - Legno = Etica - Fuoco = Costumi. Quindi se non fossimo devoti come potremmo essere saggi, giusti, amorevoli e di buon costume? 


Paolo D’Arpini

Nessun commento:

Posta un commento