Epifisi.. la ghiandola al di sopra della natura



La ghiandola pineale fu scoperta più di 2300 anni fa dai medici greci Erofilo ed Erasistrato, fondatori della grande Scuola Medica di Alessandria d’Egitto. Dopo di loro, Galeno  la considerò una struttura rientrante nelle ghiandole linfatiche e solo alla fine del 600 Cartesio le fornisce  una corretta collocazione…. Cartesio si spinse a considerare la pineale come  l’organo dove l’anima immortale  (res cogitans) si incontra con il corpo mortale (res extensa); … E’ importante sottolineare che Cartesio non sosteneva che l’anima fosse contenuta nella pineale ma che questa non fosse altro che il semplice punto di interazione…
La pineale è anche detta epifisi, il cui significato è “al di sopra della natura” e come tale polare rispetto all’ipofisi, termine che significa “sotto la natura”. Con queste definizioni gli antichi medici  dimostrarono di aver già compreso, in essenza, il significato fisiologico dell’epifisi e dell’ipofisi, rispettivamente coinvolte nella regolazione degli organismi viventi sula  base di elementi che stanno al di sopra della semplice vita biologica (pineale o epifisi)  o che ricadono all’interno della vita biologica vegetativa (Ipofisi) per attività emozionale   dell’asse ipotalamico-ipofisario-surrenale …
…Per  la medicina  orientale, le informazioni ricevute dai campi di energia sottile attraverso la ghiandola pineale sono decodificate e trasmesse lungo la colonna vertebrale come vibrazione risonante. L’informazione viaggia ad altre parti del corpo attraverso canali di energia, campi bioelettrici, fibre nervose e sistemi di circolazione. Nella medicina occidentale oggi  si sta insinuando questa ipotesi: poiché la ghiandola pineale è la prima dell’organismo a svilupparsi, necessariamente deve monitorare e regolare molti altri sistemi del corpo. Sono già state dimostrate queste ipotesi dalla  P.N.E.I. e si sono viste le relazioni di reciprocità tra il funzionamento della ghiandola pineale, la tiroide e le ghiandole surrenali….
Dei  potenziali 972 ormoni e sostanze prodotti dalla ghiandola pineale la scienza ne ha catalogati circa 500. Fra i più importanti  vi  è  la Melatonina.  … Fattori di stress  frequenti, prolungati e soprattutto notturni bloccano la fisiologica produzione di melatonina nelle ore notturne con accumulo di danni psicofisici.
Abbiamo detto che  l’epifisi o pineale  costituisce l’estremità superiore impari e mediana del sistema simpatico in quanto riceve le relative fibre …
 Con la stessa logica il corpo di Luschka o ghiandola coccigea costituisce l’estremità inferiore di tale sistema dato che qui terminano le fibre del  simpatico. Vi perviene anche il parasimpatico che da qui riparte come nervo erigens che se viene tranciato per cause chirurgiche causa impotenza…
E’ stato recentemente dimostrato che la ghiandola coccigea è un chemocettore, un sistema cioè capace di registrare i cambiamenti della composizione chimica del sangue e di informarne il sistema  nervoso centrale. E’ interessante ricordare che i  chemocettori  costituiscono le sole strutture dell’organismo a livello  delle quali sono presenti i tre massimi sistemi biologici, cioè quello ematico, quello nervoso e quello endocrino, le sole strutture in cui informazioni provenienti direttamente dal sangue circolante (in particolare il contenuto in ossigeno e in anidride carbonica) attivano il sistema nervoso. Pertanto il corpo coccigeo serve anche da struttura chemocettoriale come il glomo aortico e i glomi carotidei: l’attivazione dei  chemocettori controlla la frequenza respiratoria spontanea e questo è il motivo per cui un passo dello yoga, il Pranayama (controllo del prana mediante manipolazione cosciente del respiro) lavorando sul respiro, provoca effetti sul sistema nervoso….. E’ probabile che da interazioni esistenti fra  pineale e ghiandola coccigea, vale a dire fra le estremità superiore e inferiore del  sistema simpatico, derivi la regolazione stessa dell’intero sistema che, studiato invece bi-amputato delle sue estremità prossimale e distale  -  Pineale e Coccigea  - come attualmente avviene, darebbe di sé un’idea fisiologicamente incompleta e artificiosa “   ( da:  Life – il segreto della ghiandola pineale  -  Arcangelo Miranda)
“ Questi   sono  alcuni modi per tenere in trappola l’essere umano:
– fino a qualche anno fa, nonostante gli enormi progressi della medicina, non esistevano studi sulla ghiandola pineale, né tantomeno sulle sostanze da   essa  prodotte;
 – La ghiandola coccigea, che risulta essere un componente essenziale della vita, non è praticamente conosciuta neanche dai medici;
 – queste due ghiandole di fatto non vengono studiate nel percorso didattico della laurea in medicina e chirurgia…
 – oltre all’alimentazione scorretta un ottimo metodo per scimunire la gente sono gli psicofarmaci
 – La medicina di Hamer, che potrebbe risvegliare molte persone e migliorare l’inconscio collettivo, viene regolarmente osteggiata “     (da:  Life – il segreto della ghiandola pineale   - Arcangelo Miranda)
Nel corso dei congressi “La Scienza incontra lo Spirito” svoltisi a Milano negli anni 2006-2007-2008-2010 alcuni ricercatori – prof. Pierpaoli, Lissoni, Brivio – hanno evidenziato l’importanza del ruolo svolto da queste due ghiandole nell’evoluzione  spirituale-psicofisica umana. Il prof. Brivio ha affermato che nel corso di alcune operazioni chirurgiche la ghiandola coccigea del Luschka è stata asportata, con notevoli conseguenze, perché scambiata erroneamente per una cisti.  Il prof. Brivio ha affermato: “lo scopo di tali conoscenze è  anche quello di riportare la sessualità da  fatto puramente materiale a fatto celeste”.
Paola Botta Beltramo

Nessun commento:

Posta un commento