In memoria di Martin Luther King



Martin Luther King, nato ad Atlanta in Georgia nel 1929, laureatosi all'Università di Boston nel 1954 con una tesi sul teologo Paul Tillich, lo stesso anno si stabilisce, come pastore battista, a Montgomery nell'Alabama. Dal 1955 (è il primo dicembre quando Rosa Parks da inizio alla lotta contro la segregazione sui mezzi di trasporto) guida la lotta nonviolenta contro la discriminazione razziale, intervenendo in varie parti degli Usa. Premio Nobel per la pace nel 1964, più volte oggetto di attentati e repressione, muore assassinato nel 1968, il 4 di aprile.

Nel ricordo e alla scuola di Martin Luther King proseguiamo nell'azione nonviolenta per la pace e i diritti umani; per il disarmo e la smilitarizzazione; contro la guerra e tutte le uccisioni, contro il razzismo e tutte le persecuzioni, contro il maschilismo e tutte le oppressioni.

Vi è una sola umanità in un unico mondo vivente casa comune dell'umanità intera. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignità, alla solidarietà.

Solo la nonviolenza può salvare l'umanità.

"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo 

Nessun commento:

Posta un commento