Perdita del Bene Comune, moneta debito e schiavitù




Articolo perfetto; tragicamente lungimirante, che inquadra nel più sapiente dei modi, al di là delle teorie più o meno "complottiste", come questi criminali perseguano semplicemente il proprio tornaconto, a scapito, ovviamente, di popoli e Stati.

Complotto o no, ci troviamo a subirne le medesime conseguenze: sarebbe come fare dei distinguo se a sterminare una famiglia si sia trattato di una bomba "intelligente" o stupida!

Finché la stragrande maggioranza della gente è convinta che il "debito" bisogna pagarlo, ignorando del tutto come questo si sia venuto negli anni formando e soprattutto tramite quale meccanismo truffaldino esso sia stato imposto a quasi tutte le Nazioni, non potremo fare altro che assistere impotenti al lento declino dei popoli nel senso che recitava l'articolo.

La moneta a debito è un crimine.

L'interesse composto (anatocismo) è un crimine.

Lo spread è un'invenzione truffaldina (quindi un crimine)

Il sistema finanziario è il "derivato" che vive e prospera esclusivamente sottraendo risorse all'economia che esercita l'ingrato ruolo di "sottostante".

Non esiste una finanza "buona" e una "cattiva".La finanza può sopravvivere solo succhiando il sangue dell'economia reale, unica in grado di creare vera ricchezza, e grazie a milioni di utili idioti che non si informano, non si interessano, non credono , non capiscono, o peggio lucrano su questo fattore destabilizzante.

Nessuno si è mai domandato perché il paese più "virtuoso" è più efficiente del mondo (la Germania) ha anch'esso un DEBITO? E che debito! Compreso quello dei lander, che astutamente i "corretti" tedeschi non inseriscono nel debito federale, il debito tedesco supera, in termini reali (non in %) abbondantemente quello Italiano. 

E che dire degli U.S.A? I l loro debito sfiora i 19.000 miliardi di dollari: circa sette (7) volte il nostro.
Tutto ciò è dovuto proprio all'anomalia criminale dell'emissione a DEBITO della moneta.

Dobbiamo smettere di essere "politicamente corretti" quando ci confrontiamo con oligarchie criminali che hanno come unico scopo il perseguimento del proprio interesse usando un sistema di rapina che matematicamente non ci consente di uscire dalla trappola del debito.

Persone come Monti, Letta, Ciampi, Draghi, Napolitano, Andreatta, la dirigenza PD e FI al completo,e mi fermo per mancanza di spazio, dovrebbero, o avrebbero dovuto a suo tempo, essere arrestati ed imputati di alto tradimento nei confronti del popolo "sovrano"a norma degli art. 1,4,9,11, 41,47,59,ed altri della Costituzione Italiana. 

Come mai i fautori della libertà della democrazia, e della giustizia in Italia non levano alto e fiero il loro grido di protesta? Quale arcano intreccio di pensieri e di convenienze politiche o economiche, o presunte tali, impedisce a questa gente di opporsi, almeno a parole, alla valanghe di menzogne che da politica e stampa ci vengono ammannite quotidianamente? 

Claudio Zanasi


Nessun commento:

Posta un commento