Osho: "L'amore bisogno e l'amore regalo"


Secondo C.S. Lewis ci sono due tipi di amore: l’amore-bisogno e l’amore-regalo.

L’amore-bisogno è un amore immaturo, che usa l’altro come “significato”: più o meno consapevolmente pretendiamo, sfruttiamo, manipoliamo, cerchiamo di dominare e in questo modo l’altro viene “ridotto” e distrutto… e farà lo stesso con noi. Purtroppo ciò accade al 90% delle persone, perché la prima lezione d’amore che abbiamo avuto risale all’infanzia. Un bambino nasce e dipende dalla madre, il suo è un amore da carenza: ha bisogno di lei, non può sopravvivere senza, è la sua vita, il cibo di cui si nutre. Non è vero amore, amerà ogni donna che lo protegga, lo aiuti a sopravvivere, soddisfi i suoi bisogni. Milioni di persone restano bambini per tutta la vita, non crescono mai. Hanno sempre bisogno d’amore, lo bramano come il cibo.

Un uomo è maturo quando ama fuori dal bisogno. Allora incomincia a espandersi, a condividere, a “dare”. Nella prima forma di amore l’enfasi è su come avere di più. Nella seconda è come dare di più e incondizionatamente. Solo una persona matura può dare, perché ha già.
Il vero amore non è dipendente e non è una relazione, è uno stato.
Che accade a un fiore che sboccia in un bosco lontano, senza nessuno che possa apprezzarlo o sentirne il profumo? Soffre? Ha un attacco di panico? Medita di suicidarsi? No, continua semplicemente a fiorire, che passi qualcuno o no è irrilevante. Spanderà la sua fragranza al vento, offrirà la sua gioia al cosmo…
Da solo amerò come se fossi con te, perché non sei tu che crei il mio amore. Se così fosse, quando te ne vai se ne andrebbe anche l’amore… Non stimoli il mio amore a uscire, trabocca naturalmente da me: è unamore-regalo, il vero amore.. Ha dentro così tanta vita che devi distribuirlo, produce così tanti suoni nel cuore che devi cantarli, che ci sia o non ci sia qualcuno ad ascoltarli. Puoi avere o perdere il partner, ma l’amore fiorirà e si espanderà lo stesso. E’ questo che chiamo amore maturo, vero amore.
Quando dipendi dall’altro c’è sempre miseria, perché la dipendenza è schiavitù e nella schiavitù c’è il seme della vendetta… Troverai modi subdoli o sottili per metterla in atto, perché la persona da cui dipendi ha potere su di te. Nessuno ama chi esercita il potere su di noi, nessuno vuol dipendere, perché la dipendenza uccide la libertà. L’amore non può fiorire nella dipendenza, ha bisogno di libertà e di spazio. Quando sei dipendente, sicuramente l’altro ti dominerà, ma anche tu cercherai di dominare l’altro. E’ la lotta che corre tra i cosiddetti amanti: sono intimamente avversari. Le persone che si amano davvero sono un’eccezione, la cosa più comune è la lotta.
L’amore-bisogno appartiene a una persona bambina, che non può fare a meno dell’altro, l’amore-regalo fluisce e si espande da una persona matura a un’altra, è un’inondazione di abbondanza.
Ce l’hai già dentro e si muove intorno a te come la luce di una lampada si espande nella stanza buia. E’ il prodotto dell’essere e della consapevolezza: quando SEI, hai un’aura d’amore intorno a te, quando non sei lo chiedi all’altro come un mendicante… e l’altro farà a te la stessa richiesta.
Il bisogno d’amore non è amore, è proiezione. Se hai una proiezione sbagliata, cosa può fare l’altro? Non può certo provare ad accordarsi alla tua proiezione, non ha nessun obbligo di soddisfare le tue aspettative in questo senso. In più si sentirà ingannato, perché aveva sperato che l’amore fluisse da te. Tutti e due avevate questa speranza ed entrambi vi sentite vuoti. Al massimo potete sentirvi miserabili insieme, ma ricorda: quando due persone sono miserabili insieme non è un’addizione, è una moltiplicazione. In compenso, puoi sempre gettare la colpa sull’altro, è un meccanismo tipico, hai trovato una scappatoia per non sentire dolore!

C’è anche un paradosso: chi si innamora non possiede amore in se’ e per questo si innamora, ma non avendo nessun amore in se’ non può nemmeno darlo. E ancora una cosa: una persona immatura si innamora sempre di un’altra persona immatura, perché solo quella può capire il suo linguaggio.
Se non cresci, puoi cambiare partner milioni di volte e troverai sempre lo stesso tipo di partner, la stessa miseria in altre forme… Se TU non sei cambiato, sceglierai inconsciamente sempre lo stesso tipo di donna o di uomo. Il problema è che tu devi diventare maturo: solo così puoi trovare un partner maturo e automaticamente gli immaturi non avranno più nessuna attrazione per te. Se hai 30 anni, non ti innamoreri di un bambino di tre, non può accadere.

Una persona matura sta bene con se stesso e quando dà amore lo dà senza legami o attaccamenti,
ti è semplicemente grata per aver accettato il suo amore, non ti chiede nulla in cambio. E quando due persone mature si amano accade un altro paradosso: sono insieme, ma sono squisitamente soli, sono insieme così tanto che sono ancora unici, la loro individualità non è toccata. Due persone mature che si amano si aiutano reciprocamente ad essere liberi. Non c’è competizione, né diplomazia, né sforzo per dominare. Come puoi dominare la persona che ami? Pensaci. Dovresti provare piacere nel vedere la libertà dell’altro, la sua indipendenza. Due persone immature distruggono la libertà dell’altro, creano confini, costruiscono prigioni. Quando l’amore fluisce nella libertà c’è solo bellezza, quando scorre nella dipendenza c’è solo squallore.

Osho

(Fonte: Uqbar Love)

.............................


Commento integrazione di Felix D'Arpini: 
“Si parla d'amore , lo si elogia lo si rinnovano qualcuno se ne allontana , lo dimentica , lo ignora .  Poi un giorno arriva una scintilla e tutto ciò che era stato reso arido dalla mancanza del più elevato dei nutrimenti brucia . Schegge ,spine , rabbia, paura si inceneriscono .
Bruciano le forme e resta solo ciò che è reale .  A volte la scintilla sono gli occhi di qualcuno , l'innesco potrebbe essere ciò che stai immaginando tu che leggi o un sogno raccontato da un bambino .
Ascoltando una frase d'amore o una poesia si intravede la pubblicità della realtà . Innamorandosi si è la realtà .  Un amore senza oggetto del desiderio , un amore senza rinuncia degli oggetti .
Ci si può prendere una cotta per qualcuno che non si conosce , manifestare istinto materno per un uccellino caduto dal nido , amare una pianta , innamorarsi della Madonna , prendere una sbandata in una storia di sesso , amare il proprio cane , i figli , i nipoti , fratelli ecc .
Cosa hanno in comune le infinite forme di amore ?
Allontanano dall'illusione della separazione .
Il limite delle forme d'amore termina dove l'amore ama se stesso . Dove ci si innamora dell'amore .
Ho letto una frase che diceva qualcosa come " dio liberami dall'idea di dio.".
Preferisco amare l'idea che l'idea ama".  

Nessun commento:

Posta un commento