Zodiaco Cinese - Indicazioni generali a cura del veggente Hòu




Il calendario cinese considera 13 lune nuove in un anno, il capodanno
combacia con l’ultimo giorno che precede la successiva  lunazione.
L’origine del calendario lunare cinese si fa risalire al 2637 a.C.
quando l’imperatore Huang Ti iniziò il computo del tempo. Si dice che
all’epoca egli avesse sessantun anni, il fatto lascia sospettare che
tale sistema fosse già  in uso  da un periodo molto antecedente….
Infatti il ciclo dei 12 archetipi  rapportati ai 5 elementi  richiede
un periodo di 60 anni per compiere un giro completo, ciò significa che
al 60° compleanno si ripropongono condizioni del tutto simili a quelle
presenti al momento di nascita. Una curiosità: in Cina ed in Giappone
le persone  che compiono 60 anni vestono di rosso, come simbolo di
rinascita.

La collana archetipale del sistema cinese è rappresentata da dodici
animali, significativi della psiche universale. Si narra, ma è una
leggenda, che questi animali si presentassero in sequenza al Buddha
morente  ed in riconoscimento del loro omaggio il Risvegliato dedicò
ad ognuno, in alternanza Yang e Yin,  un anno del ciclo, in una
spirale evolutiva continua ed infinita. La serie inizia con il Topo,
la capacità di sopravvivenza e di acquisizione; il  Bufalo, la stabile
quadratezza organizzativa; la Tigre, il senso di vivere per un ideale,
la Lepre, amore per la bellezza e l’armonia; il Drago, raggiungimento
sempre in vista; il Serpente, assorbimento ed anche attaccamento; il
Cavallo, vasta libertà espressiva; la Capra, calda sensibilità
emotiva; la Scimmia, abilità sperimentativa e speculativa; il Gallo,
accuratezza nel particolare; il Cane, riflessione e protezione; il
Maiale, vitalità e spontaneità comportamentale.

Per tutti   si raccomanda il detto di Chuang Tzu: …il grasso da sé
frigge sul fuoco, la cannella è tagliata perché commestibile,
l’albero della vernice viene inciso perché utile. Tutti riconoscono
l’utilità dell’utile ma chi riconosce l’utilità dell’inutile?

I 5 elementi cinesi, posti in circolo autogenerante, sono: la Terra,
che rappresenta la devozione, il Metallo che significa giustizia,
l’Acqua vale per  modestia e saggezza, il Legno simboleggia l’etica e
l’empatia, il Fuoco la lucidità dell’immagine, i costumi. Questi “ 5
stati di mutamento” si irradiano nelle forme, in varie sfumature
espressive, sino a colorare l’intera  gamma vitale  delle “10.000
creature” nate dall’incontro  fra Cielo e Terra (Yang ed Yin).


Veggente Hòu  (alias Paolo D'Arpini)
http://www.circolovegetarianocalcata.it/veggente-hou/

1 commento:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.