Gesù guariva.. non uccideva



Questa bramosia per il denaro, per il potere e la conquista, non
sfugge alla nostra condanna morale, né potremmo fare a meno di notare
il contrasto con lo spirito dell’umile Gesù.
Ricordo le parole di un anziano guerriero pieno di cicatrici di
numerose battaglie.
Il vecchio guerriero si alzò e disse: “Noi abbiamo già seguito questa
legge di cui parlate per epoche inenarrabili! Non possedevamo nulla,
perché ogni cosa viene dal Creatore. Il cibo era disponibile
liberamente, la terra gratuita, come il calore del sole e la pioggia.
Chi ha cambiato tutto questo? L’uomo bianco. E tuttavia afferma di
credere in Dio! Non sembra aver ereditato nessuno dei tratti di suo
Padre, né segue l’esempio di suo fratello Cristo “.
Un altro degli anziani cui fu richiesta la sua opinione, mantenne un
lungo silenzio. Alla fine, disse: “ Sono giunto alla conclusione che
questo Gesù era un indiano. Si opponeva all’acquisizione materiale e
ai grandi possessi. Era incline alla pace. Era poco pratico come
qualunque indiano e non metteva un prezzo per il suo lavoro d’amore.
Questi non sono i principi su cui l’uomo bianco ha basato la sua
civiltà. E’ strano che egli non abbia potuto rispettare questi
semplici principi che erano così comunemente osservati tra la nostra
gente “.
[tramite Tiziano Gianni].

Dedicato a tutti coloro che strepitano: "utopia!", appena si trovano
di fronte a modelli di vita insoliti ed estranei all'autoipnosi
monoculturale del pensiero unico in cui è immersa la loro ristretta
filosofia.
Gran parte delle cosiddette "utopie" son proprio ciò che i loro
predecessori hanno semplicemente distrutto, cercando di negarne anche
le tracce e il ricordo.
Con operazioni di devastazione e genocidio che ancora oggi continuano,
sotto la guida del cretinismo economico imperiale, seguendo la via
necrofila del dominio omologante, distruttore di menti e di anime.
Ma le anime, si sa, solo all'apparenza possono esser distrutte:
l'infinita energia e il grande spirito vitale dell' Atman Universale
vivono sempre in mezzo a tutti noi, il moto inarrestabile del deus
sive natura, cognita et incognita che nulla può fermare.
Om Ah Hum,
Sarvamangalam


Integrazione evangelica:

 Vangelo: Gv. 5, 1 - 18

Vi fu poi una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. C’è a
Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, una piscina, chiamata in
ebraico Betzaetà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un gran
numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici. Un angelo infatti in
certi momenti discendeva nella piscina e agitava l’acqua; il primo ad
entrarvi dopo l’agitazione dell’acqua guariva da qualsiasi malattia
fosse affetto. Si trovava là un uomo che da trentotto anni era malato.
Gesù vedendolo disteso e, sapendo che da molto tempo stava così, gli
disse: "Vuoi guarire?" Gli rispose il malato: "Signore, io non ho
nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre
infatti sto per andarvi, qualche altro scende prima di me". Gesù gli
disse: "Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina". E sull’istante
quell’uomo guarì e, preso il suo lettuccio, cominciò a camminare.

Quel giorno però era un sabato...
Dissero dunque i Giudei all’uomo guarito: "È sabato e non ti è lecito
prender su il tuo lettuccio". Ma egli rispose loro: "Colui che mi ha
guarito mi ha detto: Prendi il tuo lettuccio e cammina". Gli chiesero
allora: "Chi è stato a dirti: Prendi il tuo lettuccio e cammina?". Ma
colui che era stato guarito non sapeva chi fosse.


.........................


Commento di G.Q.: "Petrov e altri scienziati russi hanno imparato come inviare onde
cerebrali curative di certe frequenze al corpo con il risultato che i
pazienti possono rigenerare gli organi malati o mancanti."

1 commento:

  1. Sembra che anche a Medjugorjie si sia parlato di una gamba che deve ricrescere dopo la rivelazione del terzo segreto... Non per fanatismo, ma per curiosità, se qualcuno ha notizie, sarei contenta di approfondire. Grazie

    RispondiElimina