Il mito del "lavoro per tutti" in un mondo allo stremo....



"Il lavoro per tutti non c’è più... si continua a pensare di dare lavoro a tutti aumentando la produzione... può esistere una società multietnica, ma non può esistere una società multiculturale... infatti tutti dovrebbero vivere secondo i principi dell’Occidente e inseguire senza posa l’aumento del processo produrre-vendere-consumare, che dovrebbe dare lavoro a tutti con la crescita senza fine"

Sagge parole queste di Guido Dalla Casa che dovrebbero far riflettere sul non-senso che ha assunto la nostra società occidentale moderna! Ora che si inizia a scoprire come il MITO DEL LAVORO sia ad un punto di non ritorno in un mondo dominato dalla macchina, ora che il PIL si inizia a capire che non è un ben-essere per la Comunità ma solo uno strumento-menzogna dei potenti, ora che il DENARO, illusione creata dall'Usura, sta tramontando (o meglio sparendo) passando dal liquido al virtuale, la soluzione è tornare al concetto di OTIUM ROMANO (che non vuol dire come erroneamente qualcuno pensa non fare nulla, ma fare altro), cioè coltivare le qualità migliori di se stessi, privilegiando al contempo un nuovo modo di vivere che renda obsoleto tutto quello che tv e media ci fanno credere sia fondamentale per la nostra vita! Svegliamoci da Matrix questo è forse il momento storico più propizio per farlo! Meglio morire da eroi che vivere da schiavi!

Memento Naturae - Riccardo Oliva

Nessun commento:

Posta un commento