Il Ciclo della Vita si ripete - Cessapalombo 31 ottobre e 1 novembre 2016



La sera del 31 ottobre 2016 si compie a Palazzo Simonelli di Cessapalombo il rituale de Il Ciclo della Vita (collegato al Samahin). Verso le ore 17, al crepuscolo, faremo una escursione nel Parco dei Monti Sibillini e lì raccoglieremo fiori e foglie secche a simboleggiare la co-presenza di vita e morte, con cui comporre due cerchi sulla terra. Due cerchi uniti ad 8 in un ciclo di perenne rinascita e mutazione. Nei due cerchi ognuno sosterà  a turno,  esprimendo nel primo pensieri d'amore, ringraziamento e perdono  per gli antenati e nel secondo espressioni di buona volontà e di miglioramento della propria esistenza. 

La cerimonia   è  semplice e coinvolgente  e serve a rinnovare l’antica unione tra il mondo dei viventi e coloro che vivono in altre dimensioni. Con le candele in mano, al tintinnio cadenzato di campanelli alternato al rombo di una conchiglia indiana. Un piccolo fuoco acceso lascerà appena intravedere i volti, ognuno assorto con gli occhi chiusi e la mente a rimembrare…

Ma dopo questa meditazione attiva,  che sta  a significare l'amore per la vita nelle sue diverse forme, condivideremo il cibo satvico (vegetariano), come prasad, a cui  seguirà un piccolo concertino di canzoni ecologiste con accompagnamento di chitarre ed altri strumenti.

L'indomani, 1 novembre 2016, dalla mattina al primo pomeriggio si terrà un laboratorio gratuito sulla ceramica neolitica che ha la funzione di introdurre, alle ore 16, il momento clou dell'iniziativa, ovvero la presentazione dei due testi tradotti in Italiano de  “La civiltà della Dea” dell’archeologa lituana Marija Gimbutas ed un discorso sull'antico periodo matriarcale.

Per la buona riuscita dell'evento stanno lavorando: 

Antonello Andreani, responsabile di Palazzo Simonelli che ospita l'Iniziativa e garantisce la disponibilità e l'accoglienza; 

Stefano Panzarasa per il laboratorio sulla ceramica neolitica e le canzoni ecologiste; 

Mariagrazia Pelaia, traduttrice dei testi della Gimbutas, per il discorso sul matriarcato nel Neolitico.  

Il sottoscritto si occuperà della cerimonia dei Due Cerchi in sintonia con la Festa del Samahin.

Paolo D'Arpini  - circolovegetariano@gmail.com

Risultati immagini per ciclo della vita paolo d'arpini


Come raggiungere Palazzo Simonelli:
Palazzo Simonelli è nel piccolo Comune di Cessapalombo in provincia di Macerata, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini nella sua punta a Nord.
In macchina: Autostrada A14 uscita Civitanova Marche poi tutta superstrada SS77 direzione Macerata che si supera per uscire poi a Caldarola, si attraversa la piazza di Caldarola e uscendo dal paese si seguono per altri 5 Km i cartelli con indicazione Cessapalombo e poi Palazzo Simonelli. La superstrada SS77 (Da poco denominata Quadrilatero) può essere presa anche partendo da Foligno per chi viene dal versante Umbria, Toscana e Lazio.
In Treno: La stazione più vicina è quella di Tolentino a circa 15 min di macchina da Palazzo Simonelli, chi ne avesse necessità può chiamarci al 338.9889440 e vi veniamo a prendere.
Coordinate GPS di Palazzo Simonelli: N 43* 06’ 12” – O 13° 13’ 21”
Su GoogleMaps: scrivere Palazzo Simonelli


P.S. Tutti gli eventi culturali sono gratuiti - Per info sull'eventuale pernottamento in loco e per i pranzi rivolgersi ad Antonello: 3389889440 – andreani@palazzosimonelli.it

Risultati immagini per parco sibillini  palazzo simonelli

Programma in dettaglio: 

Nessun commento:

Posta un commento