La scomparsa delle culture locali nel mondo globalizzato



La scomparsa delle varianti culturali bioregionali in un mondo ormai interconnesso dai mercati assesterà un colpo mortale alla varietà delle culture locali e nazionali, e alle tradizioni, alle consuetudini, ai costumi, ai miti, che costituiscono l’identità di ogni popolo  e di ogni regione. Poiché il mondo non è capace di resistere all’invasione di... prodotti culturali provenienti dai paesi sviluppati - o per meglio dire dall’unica superpotenza, gli Stati Uniti - la conseguenza inevitabile è che la cultura del Nord America finirà per imporsi a tutti, standardizzando il mondo e sterminando la variegata flora delle sue culture.

In questo modo, tutti gli altri popoli, non solo i più deboli, perderanno la loro identità, perderanno l’anima, e diverranno nel XXI secolo nulla più che colonie, caricature costruite sulle norme culturali di un nuovo imperialismo che, oltre a dominare il pianeta per mezzo del suo strapotere militare e finanziario e delle sue superiori conoscenze scientifiche, imporrà agli altri il suo linguaggio, i suoi modi di pensare, di credere, di divertirsi, perfino di sognare.

Vargas Llosa (rivisitato)

..................................

Commento di Rosario Bi:

"La base britannica di Beowulf, con la sua controllata svedese, Jokkmokk Ferro Mines AB, sta cercando di condurre trivellazioni di prova in cui esplorare per il minerale di ferro in Gállok, appena al di sopra del circolo polare artico. La comunità Sami crede che la miniera prevista devasterebbe le condizioni di allevamento delle renne nella zona. Il territorio è utilizzato dai Sirges e Jåhkågasska comunità Sami per l'allevamento delle renne, una pratica che rimane spiritualmente e culturalmente fondamentale per il sami .
Jonas Vannar, dalla comunità Sami Sirges disse: 'Questo progetto mette in pericolo la nostra intera esistenza'.
Il parlamento Sami ha emesso una richiesta di fermare tutte le miniere sulle terre dei Sami senza il consenso libero, preventivo e informato. La disputa ha aumentato le chiamate per il governo svedese a riconoscere i diritti di proprietà dei Sami alla loro terra e alle ratificare ILO 169 , la convenzione internazionale unico giuridicamente vincolante per i popoli indigeni e tribali."

Nessun commento:

Posta un commento