Giovedì 23 maggio 2013 - Wesak a Spilamberto


Luna piena - Disegno di Sofia Minkova

Quest'anno la data celebrativa del Wesak in tutto il sud est asiatico ricorre dal 24 al 26 maggio.   Alcuni gruppi occidentali new age  l'hanno festeggiato con la luna piena di Aprile, ma noi che siamo fedeli alla tradizione orientale lo celebriamo con la luna piena di Maggio, la sera di giovedì 23 maggio  che è la vigilia.  Il Wesak è la festa in cui si ricorda la nascita del Buddha, ed in India, Cina, Sri Lanka, etc. ricorre con la luna piena di Maggio. Inoltre il giovedì è il giorno dedicato al maestro spirituale. 
La luna ci appare sotto diversi aspetti che si chiamano fasi lunari e che  dipendono dalle posizioni relative del sole e della luna, rispetto alla terra.  Il tempo impiegato dalla luna a compiere un giro completo intorno alla terra  equivale a circa ventisette giorni solari medi.
Una di queste fasi è il plenilunio e si ha quando la luna non è più tra la  terra e il sole, ma è la terra che si trova tra la luna e il sole. In questo  modo la faccia illuminata della luna ci è chiaramente visibile e non è più  celata verso il sole.
Il momento più fruttifero del plenilunio, è quello che va da due giorni  prima del plenilunio, abbraccia il giorno centrale in cui avviene, e prosegue nei due giorni dopo. Questi sono i cinque giorni magici nei quali è possibile  sfruttare al massimo l’energia positiva di questo periodo. Durante questi cinque giorni, la “Gerarchia Spirituale” attiva energie  Cosmiche, Solari e Planetarie specifiche, con le quali inonda l’umanità,  invitandola a salire verso l’alto.
Nei giorni che precedono il plenilunio è propizio fare  una meditazione creativa. Ciò è sicuramente vero in questa ricorrenza del Wesak in cui l'energia spiritale del Buddha è sentita particolarmente presente.
La meditazione è un potente metodo di servizio all’umanità quando la mente  viene usata come un canale di ricezione delle energie di luce, amore e volontà  di bene, e per dirigerle nella coscienza umana. Il momento del plenilunio di  ogni mese offre la grande opportunità di meditare – meglio se in gruppo – come  mezzo di cooperare con il Piano divino o Intenzione per il nostro mondo.
In sintonia con i cicli energetici lunari compiremo un rito a Spilamberto, con canti e meditazione e condivisione di cibo "spiritualizzato" (prasad).
L'appuntamento è fissato per il 23 maggio 2013, alle h. 18.30,  di fronte all'ingresso del sentiero natura di Via Gibellini, per una passeggiata corroborante lungo le rive del fiume Panaro. Al ritorno, a casa di Caterina, condivideremo il cibo vegetariano  da ognuno portato ed alle 20.30 scenderemo nella "cave" (tinello) per i canti e la meditazione. Al termine verrà condiviso il "prasad".
Per partecipare alla celebrazione scrivere a Paolo D'Arpini:  circolo.vegetariano@libero.it   -  Oppure  telefonare al 333.6023090 


Poesia di buon auspicio:

Dentro questo nuovo amore, muori.
La tua vita comincia dall’altra parte.
Diventa il cielo.
Abbatti con l’ascia il muro del carcere.
Fuggi, fuggi.
Avviati come uno all’improvviso sorto dal colore.
Fallo ora.
Sei oscurato da una nuvola densa.
Scivola via di lato.
Muori e sii quieto.
La morte è il più sicuro segno che sei morto.
La tua vecchia vita era un frenetico fuggire
dal silenzio.
La luna piena, senza parole,
sorge adesso!

(Jalaluddin Rumi)

Nessun commento:

Posta un commento