Pensieri di Deepak Chopra e postilla mortuaria


Finestre di Franco Farina


Pensieri di Deepak Chopra: 
Normalmente noi pensiamo che lo spazio sia freddo e vuoto, ma lo spazio quanto è pieno--è la continuità che unisce tutto nell'universo.
Quando i campi quantum sono attivi danno origine a creazione di eventi spaziali; quando sono inattivi c'è solo spazio quantum.
 
Immaginate la terra circondata da linee di forze magnetiche che si irradiano dai due poli magnetici nord e sud.
Tutti i separati magneti del pianeta partecipano in questo campo. Essi sono piccole, separate fonti di magnetismo, ma anche se un magnete non vi è vicino il campo magnetico vi circonda.

Una calamita a forma di ferro di cavallo è una locale sorgente di magnetismo; mentre le linee di magnetismo circondano la terra è una non locale invisibile presenza, ambedue sono connesse come un unico campo magnetico.
Dato che il vostro corpo emette elettromagnetiche frequenze anche voi siete una espressione dello stesso campo magnetico.
Le pulsazioni dei vostri segnali nervosi che corrono lungo le vostre membra, le elettriche scariche emesse dalle vostre cellule del cuore e il leggerissimo campo di corrente che circonda il vostro cervello, dimostrano che voi non siete separato da qualsiasi forma di energia nell'universo.
Ogni parverza di separazione è dovuta alla limitazione dei vostri sensi che non sono accordati con quelle energie.
 
Immaginate due candele su di un tavolo davanti a voi ad un metro di distanza fra di loro.
Ai vostro occhi appaiono separate e independenti, ma la luce che emettono riempie la stanza di protoni; tutto lo spazio tra le due candele è pieno di luce e perciò non c'è alcuna separazione al livello quantum.
Adesso prendete una delle candele e portatela all'esterno e sollevatela in alto contro il cielo stellato.
I minuscoli puntini di luce nel cielo possono essere a miliardi di anni luce lontano, ma al livello quantum  ogni stella è collegata con la vostra candela nello stesso modo di come lo è con la seconda candela nella stanza.
Il vasto spazio tra di loro contiene onde di energie che le unisce.
Mentre guardate alla candela e alle lontane stelle, fotoni di di luce da ambedue arrivano alle vostre retine.
Quindi fanno scattare lampi di elettrochemicali scariche che appartengono ad una differente frequenza vibratoria dalla luce visibile, ma sono ugualmente parte della stesso elettromagnetico campo.
Perciò siete un'altra candela, o stella le cui concentrazioni locali di materia ed energia sono un germoglio nell'infinito campo che vi circonda e vi supporta.
 
Conclusione: Tutto l'universo è un unico campo magnetico e noi ne siamo parte.

Roberto Anastagi


...........................


Postilla mortuaria:



Venerabile Nagasena, quando gli esseri muoiono, muoiono tutti in pienezza di tempo, o alcuni muoiono fuori tempo?’
‘Vi è una realtà, o re, come la morte a tempo debito ed un’altra realtà come la morte prematura.’
‘Allora chi sono coloro la cui morte è a tempo debito e chi sono coloro la cui morte è prematura?’
‘Avete mai notato, o re, nel caso degli alberi di mango, o degli alberi Gambu o di altri alberi fruttiferi, che i loro frutti cadono quando sono maturi e quando non sono maturi?’
‘Sì, venerabile.’
‘Bene, quei frutti caduti, cadono tutti a tempo debito o alcuni cadono prematuramente?’
‘Alcuni di quei frutti, Nagasena, cadono quando sono maturi, in pienezza di tempo. Ma altri cadono perché sono bacati da vermi, altri perché colpiti da una pertica, altri ancora perché fatti cadere dal vento, altri perché sono marci e tutti questi cadono fuori tempo debito.’
‘Allo stesso modo, o re, quegli uomini che muoiono per effetto della vecchiaia, muoiono in pienezza di tempo. Ma altri muoiono per effetto del Kamma (di azioni cattive), altri ancora per il troppo errare, altri per una eccessiva attività.’ ” - (MILINDAPAÑHA, LE DOMANDE DEL RE MILINDA LIBRO IV – Capitolo 
VIII Mld:IV.8.39/50 – La morte prematura) -
A cura di Aliberth Mengoni

Nessun commento:

Posta un commento